Il bosco dei lupi che dormono

Il bosco dei lupi che dormono

Dopo un lungo camminare per il bosco mi sono seduto sotto una quercia che conoscevo bene. Da quella posizione potevo osservare una zona calanchiva con alcuni spazi prive di vegetazione, speravo che qualche lupo apparisse proprio lì magari nel tentativo di catturare qualche facile preda. Molti ungulati frequentano quel posto perché le sorgenti di acqua, che rendono il terreno franoso, consentono anche la ricrescita di nuovi germogli.
Pensai a questo micro habitat apparentemente spopolato che invece ospita variegate forme di vita. Mentre fantasticavo con la mia mente pensando anche ai lupi mi sono appoggiato al tronco e mi sono addormentato. Non so per quanto tempo ho dormito ma quando il gracchiare rauco di alcuni corvi mi ha svegliato mi sono accorto che un lupo era accucciato a qualche centinaio di metri proprio davanti alla mia visuale.

Canis lupus italicus

Canis lupus italicus

Non credevo ai miei occhi e facevo fatica a inquadrare la scena, per fortuna però il mio teleobiettivo era montato sul cavalletto e sono riuscito a fare qualche scatto quasi fermo, anche se da molto lontano. I corvi erano così vicini che si accorsero della mia presenza e si allontanarono senza mai smettere di gracchiare. Forse vedendomi immobile avevano pensato ad una carcassa da spolpare, anche per questo quando scomparvero oltre l’orizzonte ne fui quasi contento. Intanto il lupo sbadigliava svogliatamente e sembrava anche lui disturbato da tutto quel rumoreggiare dei corvi.

Canis lupus italicus

Canis lupus italicus

Poi d’un tratto si mise a guardare immobile alla sua destra e subito dopo si alzò e scomparve nella direzione opposta.

Canis lupus italicus

Canis lupus italicus

Dopo poco vidi apparire un grosso cinghiale che entrato in un piccolo canneto si mise a grufolare più tranquillo che mai. Il lupo al contrario avendo fiutato il cinghiale aveva preferito allontanarsi. Era quasi buio, dovevo sistemare lo zaino e raggiungere al più presto la macchina.

Questo evento mi ha fatto ritornare alla mente l’insegnamento di mio nonno: “Se vuoi incontrare i lupi devi diventare lupo”…infatti istintivamente mi ero addormentato nel bosco dei lupi.

5 Comments

  1. Bellissimo. Ho avuto un esperienza simile, ma al mio risveglio a pochi metri da me avevo un daino accovacciato. Tanta fu l’emozione di osservarlo che dimenticai di usare fotocamera e video camera.

  2. Hi,
    The present history is too personal and poor, but photos are beautiful,in the next article, please include images regarding other animals, plants and scene.
    Bye

  3. claudia

    bellissimo racconto di una testimonianza di chi decide di vivere la natura, grazie.

  4. Secondo me invece la storia e’ bella ed e’ il giusto accompagnamento delle bellissime immagini di questo straordianrio incontro!!

  5. Queste sono meravigliose!!!!! Complimenti, tanta tanta stima.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *