Etica e fotografia naturalistica

La fotografia naturalistica è un ramo della fotografia che si concentra sulla ripresa di animali e piante nel loro habitat naturale, per conoscerne il comportamento e apprezzarne la bellezza. La fotografia della fauna selvatica necessita di una particolare attenzione, perché la qualità della loro vita è molto condizionata dalla nostra presenza. Il fine di questo genere fotografico è quello di mostrare la bellezza intrinseca della natura, ma nello stesso tempo il naturalista e fotografo non può voltare le spalle ai danni causati dall’Uomo.

La fotografia naturalistica è praticata sia da professionisti, persone che fanno questo per lavoro, che da amatori, persone che desiderano il contatto con la natura senza interesse economico, in ogni caso per ottenere dei buoni risultati è necessario conoscere sia l’ambiente naturale che gli animali selvatici che lo abitano, sapendo che la flora e la fauna sono strettamente collegate fra esse e che il giusto equilibrio dipende dalla selezione e dalla distribuzione naturale, l’intervento umano è quasi sempre dannoso.

Learn More

Frutti selvatici e lupi

Dal Minnesota una ricerca sorprendente i lupi nutrono i loro cuccioli con le bacche. (Vedi sotto la traduzione di Brunella Pernigotti) Anche in Italia i lupi nel periodo estate-autunno si nutrono di bacche selvatiche. Durante le mie ricerche ho notato che i rendez-vous sono spesso situati in territori con abbondanza di frutti di bosco. In particolare uno dei territori, dove vengono accuditi i cuccioli, situato in Appennino Tosco-Emiliano si trova in un bosco ceduo dove sono presenti more, cornioli, prugnoli e soprattutto pero selvatico. I giovani lupi nati in questo posto, quando le pere mature cadono al suolo (dai primi di settembre circa), se ne cibano abbondantemente ma non disdegnano neanche le more, che a volte raccolgono direttamente con i denti, e dei cornioli maturi che raccolgono a terra.

Learn More

Pastori tra i Sibillini

Convivere con il lupo è possibile. Silvia e Riccardo dell’allevamento La Sopravissana dei Sibillini ci raccontano come fare. Le pecore devono essere sempre protette, di giorno e di notte, con recinzioni elettrificate e sopratutto con dei buoni cani. Nel loro caso i pastori abruzzesi ben addestrati sono un ottimo deterrente per i predatori. E’ molto importante però il numero dei cani per gregge che deve essere almeno pari al numero minimo dei branchi di lupi che vivono in Italia, nel gregge di Silvia e Riccardo sui pascoli ci sono cinque cani da guardiania.

Learn More

Basilicata wolf to wolf 2020

Resoconto campo lupo escursione sul Pollino del 28 giugno 2020.

Si è svolto anche quest’anno il campo lupo Basilicata wolf to wolf organizzato da NaturOffice e Italianwildwolf in collaborazione con il WWF Bosco pantano di Policoro …

Learn More

Natura, meditazione e musica

La meditazione ci dona pace, tranquillità e serenità. Nella natura, accompagnati dalla musica abbiamo portato la nostra anima nel regno della pace, della gioia e dell’Amore con la a maiuscola. Un meraviglioso viaggio emozionale nella Natura, con lo scenario di un bellissimo tramonto. Un belvedere privilegiato sulle colline di Zola Predosa, all’agriturismo La fontana dei Gessaroli, dove è possibile osservare il calare del sole con tutte le sue sfumature fino al tramonto.

Learn More

Le grotte di Soprasasso e la chiesa di Montecavalloro

Un’estate fresca ha fatto seguito ad una primavera calda e come conseguenza piante e animali scoppiano di salute, complice anche l’arresto per alcuni mesi delle attività umane più invasive. Mai negli ultimi anni i cieli ci sono sembrati così cangianti e l’aria così fresca e viva.

Oggi ci troviamo nella Valle del Reno, in provincia di Bologna, con l’intenzione di visitare le Grotte di Soprasasso. Abbiamo seguito la strada Porrettana fino a Riola di Vergato poi verso Riola Vecchia e Montecavalloro.

Learn More

I Balzi dell’Ora, dal Cavone allo Scaffaiolo in cinque ore

Non si tratta proprio di una passeggiata per le difficoltà che si possono incontrare ma con la macchina fotografica ci si può immergere in un ambiente molto selvaggio, soprattutto con il macro grandangolare si possono realizzare scatti straordinariamente belli. I Balzi dell’Ora si possono visitare attraverso un sentiero EE per Escursionisti Esperti ben segnalato e veramente panoramico, partendo dal Cavone risale lungo la Valle del Silenzio fino a Punta Sofia, ma se si soffre di vertigini è meglio evitarlo, esiste una via alternativa, deviando a destra dalla sorgente del Dardagna, altrettanto spettacolare.

Learn More

Soprasasso, la grotta dei piatti

Le restrizioni legate al Covid-19 ci hanno costretto in qualche modo a riscoprire la natura di casa nostra, quegli angoli preziosi che essendo così vicini al nostro luogo di residenza restano spesso in attesa di essere visitati, rimandando ogni volta… “tanto qui posso venire quando voglio”. Così succede anche tra noi naturalisti, c’è chi ha visitato tutti i parchi americani o africani trascurando quelli del proprio Paese o regione. Approfittando di questo periodo di limitazioni abbiamo frequentato posti vicini, entro i confini provinciali, e questo ci ha permesso di conoscere meglio la natura che ci circonda.

Learn More

Giornata europea dei Parchi 2020

Giornata europea dei Parchi 24 maggio 2020, flash mob di FederGEV Emilia-Romagna, la Federazione dei Raggruppamenti delle Guardie Ecologiche Volontarie, alla ZSC, Zona Speciale di Conservazione, Grotte e Sorgenti pietrificanti di Labante.

Dopo il blocco forzato a causa della pandemia COVID-19 ritornare nei nostri luoghi preferiti è un gran sollievo. Qui a Labante, territorio nel comune di Castel d’Aiano, in provincia di Bologna, si respira aria pura, si sentono gli odori di una moltitudine di fiori e i canti di uccelli che richiamano i loro pulli, è già primavera nonostante siamo rimasti bloccati nelle nostre case quando ancora era inverno.

Learn More

Alieni sotto casa

In questi giorni di forzata permanenza in casa tutti noi abbiamo pensato che molte cose sono destinate a cambiare. Non sarà più come prima? Cambieranno le nostre abitudini? Sicuramente ancora per un po’ di tempo non potremo organizzare, come prima, incontri o aperitivi con gli amici, grandi eventi allo stadio o cerimonie, ma ci sono cattive abitudini che se cambiassero definitivamente sarebbe una gran bella cosa. Per esempio, comperare animali esotici solo per il piacere personale per poi liberarsene troppo facilmente è una brutta abitudine che non fa bene a nessuno e soprattutto agli animali. Sarebbe ora di smetterla definitivamente.

Learn More
Facebook
Instagram
LinkedIn